» Tre settimane

Ormai sono quasi tre settimane che sono espatriata e mi sono accorta che praticamente non ho scritto nulla. Sarà che le parole che pensavo mi sarebbero venute non sono ancora arrivate. Forse sono ferme alla dogana insieme alle lacrime che aspettavo. O forse è davvero che dopo la prima e la seconda e la terza volta che ti sradichi da un posto fa meno male. Conosci così bene quella morsa che impari a metterla da parte, ad accettarla come una parte integrante del tuo essere corporeo e presti attenzione solo alla scoperta, all’adattamento. Per assurdo metti radici ancora più profonde di quelle precedenti e ancora più in fretta, una sorta di attaccamento avido, come se il vento dovesse spostarti di nuovo da un momento all’altro e tu dovessi succhiare tutto quello che puoi finchè sei in tempo. Inizi a mimetizzarti e impari, impari, ti senti come il secondo giorno di elementari quando la maestra ti insegna a fare la a e tu vorresti già sapere cosa dice il cartellone fuori dalla finestra. Quest’ansia di conoscere, che mi accorgo sempre con più evidenza di quante cose non so e quante se ne possono imparare solo muovendosi. Fuori dal guscio, fuori di casa, fuori dal Paese. Non importa. Quello che so, è che sto bene. Non lo sapevo, ma sto bene. E adesso che sono le nove, guardo la luce che se ne va lentamente e lascia il posto alle lucine arancioni dei grattacieli. Taglio le cime di rapa per la pasta davanti alla finestra, la pioggia che bagna i vetri senza che tu possa farci niente e ho messo le casse sopra il davanzale e mentre l’acqua bolle ascolto radio Lifegate e penso che finchè andrò d’accordo con la persona che sono ogni giorno, potrò andare ovunque e non sentirmi mai davvero da sola.

6 notes #e ho scritto questo post tutto d'un fiato che non so veramente poi cosa volevo dire #bruxelles #radici

» GoT SPOILER

La nuova scusa per saltare i matrimoni:
-scusa, perché non vuoi venire?
-seguo Game of thrones.

9 notes #got #no i matrimoni no

Il caffè è finito. Buon lunedì.

2 notes #buongiorno #caffè #chi me ne fa un altro?

“It’s a funny thing coming home. Nothing changes. Everything looks the same, feels the same, even smells the same. You realize what’s changed is you.”
— F. Scott Fitzgerald  (via hardcore)

(Fonte: gordftw)

174556 notes

"Me lo sono fatto fare apposta di fiori disidratati" hai detto, stringendo il tuo mazzo di piccole rose rosse e foglie di alloro, "così durano per sempre". E io nemmeno lo sapevo che si potessero disidratare le rose.
“Tieni, prendine uno” e mi hai fissato negli occhi con quegli occhi grandi grandi che avevi; per quel secondo di troppo.
Ho fatto il trasloco e mi è tornato in mano, il tuo petalo di rosa rossa. È sempre stato lì, in bella vista, sempre immutato, sempre perfetto. L’ho accarezzato ed era ancora morbido e vellutato come il primo giorno. Ma forse perché è sempre stato lì, forse proprio perché sempre uguale a sé stesso, forse per questo, non ne potevo più. E l’ho buttato.

3 notes #rose rosse e foglie di alloro #traslochi #donne #servizio pulizia ricordi pesanti e polverosi

» http://cimetempestose.tumblr.com/post/82298325750/guardo-un-po-di-blog-di-gente-che-mi-segue

cimetempestose:

Guardo un po’ di blog di gente che mi segue, capito su quello di qualche ragazzina adolescente che nella descrizione dice di non essere mai abbastanza, di aver pianto troppo, di essere sempre troppo triste, di essere l’eterna incompresa.

Ecco, a te voglio dire un paio di cose: non sarai mai la…

51 notes

» Smuovere la sabbia

Passiamo buona parte del tempo, soprattutto dell’adolescenza, ad aver terrore di smuovere le situazioni. Spostare gli equilibri. Buttarsi a occhi chiusi nelle cose. E così consumiamo il tempo tessendo trame immaginarie e vivendo di “ma se”. Pensate alla vita senza il brivido che destabilizza, senza l’intreccio delle trame. Cosa ti aspetti che succeda se non fai quella telefonata, se non mandi quel messaggio, se non prendi quell’aereo, se non esci quella sera? Probabilmente niente. Avere collane d’argento lasciate ad ossidare in cassaforte.

7 notes #tempo #occasioni perse #o no

» Sensazioni di inizio aprile

Gelosia immotivata, amicizia confusa, confini precari, astinenza da adrenalina, lividi che scompaiono, impazienza di scoprire, voglia di volersi bene. Attendere lacrime che non arrivano. Scariche di curiosità e ottimismo.

4 notes #aprile #bruxelles #sensazioni

» Date

Paolo profuma di sapone, si mangia le unghie, porta un’agenda dentro la borsa ma non ci scrive niente, dice che gli serve a ricordare che i giorni possono passare senza che succeda nulla, se glielo si permette.

8 notes #persone #tempo